WORLD DUTY FREE: è la bellezza del mercato italiano, completamente illiquido e confuso. Prima era un titolo da evitare ora entra a pieno diritto nella nostra buy list sotto il profilo fondamentale (ROE 26,45%, ROI 11,31%, fatturato in crescita seppure di qualche punto) e sotto il profilo tecnico. Il massimo storico occhieggia a 11.00 euro e quindi prepariamoci a trovare un punto di entrata che minimizzi il rischio. Sarebbe ideale un uncino o una congestione stretta su World Duty Free in modo da permettere a chi compra di avere lo stop loss vicino. World Duty Free S.p.A. è la holding di World Duty Free Group, una delle società leader nel comparto del travel retail. Presente in 20 paesi in cui gestisce oltre 500 punti vendita, ha messo a punto una serie di concetti commerciali customerizzati per potersi adattare alle preferenze di acquisto dei viaggiatori che passano 20 nelle quali opera. Tramite i maggiori punti vendita tax e duty free e specializzati, World Duty Free Group cura la vendita di un’ampia gamma di prodotti tra cui profumi, vino e liquori, cosmetici, dolciumi, specialità alimentari, accessori e souvenir. World Duty Free Group è diventato uno dei referenti internazionali per gli operatori del comparto retail aeroportuale grazie alla sua profonda comprensione delle esigenze dei viaggiatori. Il successo presente e futuro di WDFG poggia sulla propria capacità di continuare a creare un valore differenziale in veste di operatore retail per i consumatori, concedenti di concessioni e soci mettendo a portata del viaggiatore la migliore esperienza e massimizzandone i proventi. Leader di settore in Gran Bretagna e in Spagna, vanta una presenza significativa in America e in Medio Oriente. Creato nel 1955, WDFG e con un organico attuale forte di ben 9.500 dipendenti, il fatturato del 2013 si è attestato su oltre 2.078 milioni di euro.

LEGGI IL REPORT DEI TITOLI SOTTILI ITALIANI SU WWW.EMILIOTOMASINI.IT 

world duty free[/caption]

LEGGI IL REPORT DEI TITOLI SOTTILI ITALIANI SU WWW.EMILIOTOMASINI.IT